Prestiti

Negli ultimi anni abbiamo visto come il settore dei prestiti sia in continua crescita, soprattutto nel nostro paese: varie sono le ragioni di questo fenomeno, tra le quali, purtroppo, anche una situazione di indebitamento generale della popolazione, ma non solo; le società che erogano prestiti sono in aumento, e mettono a disposizione di chiunque, tramite pubblicità sui giornali, in TV, ma soprattutto su internet, tantissimi nuovi prodotti che si affiancano ai tradizionali prestiti.


Oggi è semplicissimo richiedere un prestito: basta navigare sul sito di una qualsiasi agenzia di intermediazione creditizia, impostare l’importo del prestito ed il numero delle rate, e dopo pochi click otterremo il nostro piano di ammortamento completo di importo delle rate; in questo modo è possibile confrontare più offerte prestiti in pochi minuti, senza muoversi da casa propria o dall’ufficio.

Inoltre, sarà possibile scegliere tra tantissime tipologie di prestiti: tra le più comuni, citiamo la cessione del quinto, forse la più nota forma di prestito, che consente ai lavoratori dipendenti di ottenere un prestito che sarà restituito direttamente dal nostro datore di lavoro che lo scalerà dalla busta paga in misura non superiore al 20% dello stipendio, il consolidamento debiti, che permette a chi ha acceso una o più finanziarie di riunire sotto un’unica rata tutti i prestiti, con notevole risparmio economico, ed i prestiti agevolati, concessi da enti o istituzioni a particolari categorie di lavoratori (è il caso dei prestiti Inpdap, concessi a tassi di interessa vantaggioso solo ai dipendenti del settore pubblico).

Non molti sono i requisiti essenziali per richiedere un prestito: una copia dell’ultimo modello 730, lo stato di servizio come dipendente a tempo indeterminato o una firma di garanzia di qualcuno (un parente o amico) che possa garantire la restituzione del prestito.

In questo blog cercheremo di fornire ai lettori informazioni su tutto ciò che riguarda i prestiti, stando sempre attenti alle novità di questo settore.