Tassi di interesse ancora in rialzo

Nuovo ennesimo record per i tassi di interesse sui mutui; nel mese di giugno infatti, anche per effetto del rialzo dei tassi di riferimento applicati dalla BCE, i tassi applicati sui mutui hanno raggiunto il 5,85%, i mutui a tasso variabile infatti, essendo ancorati al tasso di riferimento Euribor, risentono di ogni variazione di questa base di riferimento.

Questo nuovo rialzo dei tassi ha fatto toccare i livelli massimi dall’agosto del 2002, superando anche il picco toccato nel mese di maggio che ricordiamo essere del 5,75%. Secondo una indagine dell’ABI (associazione bancaria italiana) oltre il 60% dei clienti preferisce optare per mutui a tasso fisso, soprattutto per essere certi di quale sarà l’importo delle rate da pagare ogni mese.

È importante infatti per le famiglie potersi regolare e accantonare cosi una cifra fissa, lasciando il poco che rimane per il sempre più magro bilancio familiare. Purtroppo molte famiglie che fanno sempre più fatica a sbarcare il lunario, accedono anche ad altre forme di finanziamenti e prestiti come per esempio il prestito al consumo, aggiungendo anche queste rate alle già altissime rate per il mutuo della casa.