Mutuo tasso variabile e rate costanti da Carige

Carige propone alla sua clientela un mutuo particolare, che può vantare la presenza di un tasso variabile (e quindi in linea con l’andamento dei mercati finanziari) e rate di importo costante per tutta la durata del piano di ammortamento.

A variare in caso di mutamento del parametro di riferimento, infatti, non sarà – come tradizionalmente avviene – l’entità delle rate, quanto la durata del piano di rimborso, che subirà un allungamento in caso di aumento del tasso di interesse, e un accorciamento in caso di diminuzione dello stesso tasso.

Attraverso questo mutuo è possibile finanziare fino a un massimo dell’80% del valore commerciale dell’immobile oggetto in garanzia.

Il tasso è composto attraverso la somma del parametro di riferimento (nella fattispecie, l’Euribor a 3 mesi) e uno spread che dipenderà principalmente dalla durata complessiva della transazione finanziaria.

Proprio a proposito di durata, i fogli informativi resi disponibili da Carige sostengono che questa può essere compresa tra un minimo di 10 anni a un massimo di 25 anni. In caso di incremento dei tassi di interesse, tuttavia, è possibile che la durata venga estesa fino a un massimo di 30 anni. Il rimborso delle rate avverrà invece attraverso una cadenza mensile degli addebiti.

Sono presenti inoltre spese di istruttoria pari al 4 per mille del capitale erogato, con un minimo di 250 euro. Presenti anche, a carico del mutuatario, spese di perizia e imposta sostitutiva calcolata in proporzione al capitale erogato, sulla base della normativa vigente.

Anche questo mutuo è infine assicurabile attraverso una delle polizze assicurative proposte dall’istituto di credito erogante, che coprono diversi rischi inerenti i casi di decesso, invalidità, inabilità, infortunio e perdita involontaria del posto di lavoro.