Mutuo a tasso variabile da Intesa Sanpaolo

Il mutuo a tasso variabile di Intesa Sanpaolo è un finanziamento immobiliare ipotecario disponibile in tutte le filiali dell’istituto di credito, e utilizzabile per far fronte alle esigenze creditizie di quella clientela che desideri acquistare, costruire o ristrutturare la prima o la seconda casa, o ottenere nuova liquidità, o ancora sostituire un mutuo in corso di regolare ammortamento.

Come intuibile, la caratteristica principale di questo prodotto risiede nella possibilità di usufruire di tutti i vantaggi derivanti dall’applicazione di un tasso di interesse variabile (calcolato sulla base dell’Euribor o del tasso BCE), che produrrà la generazione di un piano di ammortamento composto da rate di importo non costante nel tempo.

Infatti, in caso di decremento dei tassi di interesse di riferimento, l’importo delle rate subirà un abbassamento contestuale, rendendo più conveniente il pagamento delle stesse. In caso invece di incremento dei tassi di mercato, l’importo delle rate potrebbe subire degli apprezzamenti anche significativi, e anche nel breve periodo.

Per quanto riguarda l’importo massimo finanziabile, questo non potrà superare di norma l’80% del valore dell’immobile offerto in garanzia ipotecaria, stabilito come il minore tra il valore di perizia tecnica, e il prezzo desumibile dal preliminare o dal compromesso di vendita presentato in allegato alla domanda di mutuo.

La durata dell’operazione dovrà infine essere compresa tra un minimo di 10 anni e un massimo di 30 anni. Il cliente potrà optare per scadenze intermedie, e potrà sempre scegliere di estinguere anticipatamente il debito residuo in qualsiasi momento e senza pagare alcuna penale specifica per l’interruzione del rapporto.