Mutuo rata certa e tasso variabile con Affitto BNL

Oggi completeremo la gamma di finanziamenti immobiliari BNL denominata “Affitto”. Parliamo quindi del Mutuo Affitto BNL propriamente detto, un finanziamento a tasso variabile con rata certa:

ne consegue che, a variazioni del tasso di interesse di riferimento prescelto, a subire mutamenti non sarà l’importo dell’uscita finanziaria, bensì la durata del piano di rimborso, che subirà un allungamento in caso di incremento dei tassi, o un accorciamento in caso di riduzione.

Il mutuo in oggetto può essere utilizzato per finanziare operazioni di acquisto, costruzione, completamento o ristrutturazione di una casa, o anche per qualsiasi esigenza che necessiti di un programma di rimborso a lunga scadenza.

Il limite dell’importo finanziabile può giungere fino all’80% del valore dell’immobile, per durate tra i 10 e i 15 anni; la durata, per il meccanismo e le caratteristiche di cui sopra, può però subire un incremento fino a un massimo di 5 anni.

BNL precisa inoltre che, come per tutti gli altri mutui immobiliari della propria gamma, per richiedere e ottenere il finanziamento è necessario sostenere il pagamento di spese di istruttoria pari allo 0,85% dell’importo finanziato, tra un minimo di 200 euro e un massimo di 1.500 euro; presenti anche spese di perizia per un importo calcolato in percentuale sull’importo finanziato, tra un minimo di 220 euro e un massimo di 800 euro.

Questo mutuo è inoltre assicurabile con una polizza facoltativa che copra i rischi finanziari derivanti da perdita involontaria del posto di lavoro, inabilità, invalidità, premorienza. Possibile infine estinguere anticipatamente il prodotto in questione, senza il pagamento di alcuna commissione per l’operazione, ai sensi della legge 40/2007.

I nomi Mutuo Affitto, BNL e BNP Paribas appartengono ai rispettivi proprietari.