Mutuo Nonsolodomus, avere liquidità contro garanzia ipotecaria

Il Mutuo Nonsolodomus, erogato da tutte le filiali delle banche del gruppo Intesa SanPaolo, è un finanziamento immobiliare che consente al richiedente di ottenere la liquidità necessaria utilizzando come garanzia reale la presenza dell’ipoteca su un immobile di proprietà.

Finalità contemplate dal Mutuo Nonsolodomus sono quelle non soddisfabili attraverso gli altri finanziamenti della gamma Domus di Intesa SanPaolo. A puro titolo esemplificativo rientrano:

– il sostenimento di spese e di investimenti materiali o immateriali, come l’acquisto di una autovettura, o il finanziamento di un corso post universitario;

– l’acquisto di immobili per uso non abitativo, come ad esempio un box auto;

– l’acquisto di immobili per uso abitativo, ma non presenti sul territorio italiano, come ad esempio l’acquisto di una prima o di una seconda casa (ma anche costruzione o ristrutturazione della stessa).

Come per altri mutui della stessa gamma, è inoltre riconosciuta al cliente la possibilità di scegliere tra tasso fisso (stabilito sulla base dell’IRS di periodo, maggiorato di uno spread) o tasso variabile (parametrato all’Euribor a 1 mese).

Per quanto riguarda le durate, sono previsti piani di rimborso dai 5 ai 30 anni con scadenze quinquennali intermedie. Sul fronte degli importi richiedibili, sono previsti limiti minimi di 31.000 euro, e massimi di 300.000 euro.

Presenti infine spese di istruttoria pari a 400 euro.

I nomi NonsoloDomus e Intesa SanPaolo appartengono ai rispettivi proprietari.