Mutuo a tasso variabile per i lavoratori a termine

Il Mutuo Progetto Lavoro Tasso Variabile è un finanziamento immobiliare rivolto alla clientela privata titolare di un contratto di lavoro a termine che desidera acquistare una proprietà residenziale da adibire come prima casa, potendo sfruttare le potenzialità di un ammortamento a tasso variabile.

Il mutuo può essere richiesto per importi fino a un massimo del 70% del valore commerciale dell’immobile offerto in garanzia, con un minimo di 30.000 euro e un massimo di 200.000 euro. Nel caso di richiedenti con continuità lavorativa pari ad almeno 5 anni, l’importo richiedibile può essere innalzato all’80% del valore commerciale della casa.

La durata del piano di ammortamento può invece variare tra i 5 e i 30 anni: al mutuatario è data la possibilità di scegliere scadenze intermedie quinquennali. Il rimborso avverrà invece attraverso addebito automatico delle rate in conto corrente, con periodicità mensile. Non è prevista alcuna forma di preammortamento, ad eccezione di quella tecnica, che comincia nel momento dell’erogazione del finanziamento, e termine con la decorrenza della prima rata del piano di ammortamento.

Il tasso variabile utilizzato nel mutuo in questione è indicizzato all’Euribor a 3 mesi, oppure al tasso che la Banca Centrale Europea utilizza come riferimento per le proprie operazioni di rifinanziamento, entrambi maggiorati di uno spread calcolato sulla base delle caratteristiche di merito creditizio del cliente, e della durata dell’operazione.

E’ inoltre possibile estinguere anticipatamente, parzialmente o totalmente, e senza nessun onere, il debito residuo. Sono infine presenti commissioni di istruttoria pari all’1% del valore del mutuo, con un minimo di 750 euro e un massimo di 1.300 euro, olrte a spese e commissioni di natura non bancaria (relative principalmente alla perizia di stima dell’immobile, e ai costi notarili).

I nomi Mutuo Progetto Lavoro Tasso Variabile e Unicredit appartengono ai rispettivi proprietari.