Mutuo a tasso fisso da Banca Carim

Mediante il mutuo a tasso fisso della Banca Carim (Cassa di Risparmio di Rimini), il cliente correntista dell’istituto di credito potrà disporre di un importo di denaro rilevante, utile per poter portare a compimento operazioni di acquisto, di costruzione o di ristrutturazione della prima o della seconda casa di proprietà o, ancora, transazioni di surroga attiva di un finanziamento immobiliare in corso di regolare ammortamento presso altre aziende di credito.


Il finanziamento potrà infatti erogare fino a un massimo dell’80% del costo di acquisto di un immobile, fino all’80% del valore dei lavori di realizzazione dello stesso (in questo caso, verrà privilegiata un’erogazione in più tranche, concomitanti con gli stati di avanzamento dei lavori), o fino all’importo del debito residuo ammontante nel vecchio finanziamento da surrogare attivamente.

In ogni caso, la caratteristica prevalente del prodotto sarà relativa alla presenza di un tasso di interesse fisso sul capitale oggetto di mutuo (IRS di durata + spread) in grado di garantire al cliente dell’istituto di credito la migliore pianificazione economico finanziaria delle proprie uscite monetarie nel tempo, ponendosi così al riparo dalle eventuali negative oscillazioni dei tassi di interesse di riferimento.


Il mutuo potrà essere accompagnato da una serie di coperture assicurative sul valore dell’immobile oggetto di garanzia ipotecaria e sulla regolare capacità di rimborso del mutuatario contro i rischi di perdita involontaria del posto di lavoro, o di infortuni e malattie gravi.

Il finanziamento a tasso fisso di Banca Carim potrà essere richiesto in qualsiasi filiale dell’istituto di credito, dietro compilazione dell’apposito modulo di domanda: al modello andrà altresì abbinata la documentazione personale in corso di validità (carta di identità e codice fiscale), quella reddituale (busta paga, cedolino pensione, dichiarazione dei redditi) e quella relativa all’immobile da acquistare, ai lavori da effettuare, o al mutuo da surrogare.