Mutui più rari, e case sempre più piccole

mutuiStando a una recentissima ricerca condotta sul mercato immobiliare italiano, ottenere un mutuo è sempre più difficile. Ne consegue che i nostri concittadini si accontentano di case sempre più piccole e sempre meno costose, riducendo metrature e… Pretese.

A rivelare le ultime esperienze evolutive degli italiani sul fronte abitativo è una recentissima ricerca condotta da Immobiliare.it, secondo cui su 1.500.000 annunci, le richieste di chi cerca casa si sono orientate su metrature inferiori di circa 10 punti percentuali rispetto a quanto era stato riscontrato appena cinque anni fa.


In particolare, prosegue l’operatore immobiliare, a Milano si è passati dagli 87 metri quadri di cinque anni fa agli attuali 76 metri quadri, mentre a Roma il passaggio è stato dai 91 metri quadri agli attuali 75.

Non solo: oltre alla minore metratura, a cambiare è anche la tipologia di immobile richiesto dalle famiglie italiane. Mentre prima i nuclei familiari cercavano un quadrilocale, oggi sono sempre di più i giovani nuclei che si accontentano di un trilocale, avendo probabilmente in mente di espandere la propria famiglia accogliendo una unica new entry.

Inoltre, a confrontare la planimetria “tipo” di cinque anni, con una odierna, a saltare all’occhio è senza alcun dubbio la riduzione dei metri quadri destinati alle camere da letto, di norma non superiori ai 12 metri quadri per quelle matrimoniali, e a 9 metri quadri per le seconde camere.


Ancora, Immobiliare.it sottolinea come Roma è la provincia in cui si registra il maggior numero di richieste di acquisto da parte di cittadini stranieri, seguita da Como e Milano. In maniera ancora più specifica, afferma la società, Milano sarebbe la città preferita dagli inglesi e dai francesi che cercano di concludere un’operazione immobiliare. Complessivamente, oggi il 2 per cento delle persone che vogliono comprare casa in Italia è straniero.