Flessibilità di rimborso con Domus Libero di Intesa SanPaolo

Il mutuo Domus Libero di Intesa SanPaolo è un particolare mutuo che consente di rimborsare il debito residuo sulla base delle proprie disponibilità finanziarie: grazie a questa previsione, il finanziamento immobiliare ben si adatta alle esigenze di chi non dispone di un reddito mensile fisso, e preferisce rimborsare in maniera flessibile le rate.

Domus Libero, infatti, permette al mutuatario di pagare anche rate di soli interessi, stabilendo invece di rimborsare le quote capitali nella maniera più comoda, fermo restando il rispetto di minimi requisiti di tempo e di importo.

Tra le principali caratteristiche del prodotto ora in questione ricordiamo la finalità, che necessariamente deve essere attribuibile a operazioni di acquisto di prima o di seconda casa, e il tasso, variabile e indicizzato al parametro Euribor a 1 mese, maggiorato di uno spread che muta a seconda della durata del mutuo. Possibile ancorare il tasso di interesse anche al tasso che la Banca Centrale Europea utilizza come riferimento per le proprie operazioni di rifinanziamento.

Le durate del mutuo Domus Libero possono oscillare tra i 10 e i 25 anni, anche se al cliente è riconosciuta la possibilità di selezionare scadenze intermedie.

Per ciò che concerne gli importi richiedibili, è fissato solamente un importo minimo, pari a 30.000 euro; il massimo corrisponderà invece al rispetto del 60% del valore dell’immobile, calcolato come il minore tra il prezzo di acquisto della casa risultante dalla proposta di acquisto, e il valore stabilito dal perito.

Anche questo mutuo è infine assicurabile attraverso una polizza che tuteli il richiedente dai casi di decesso, invalidità, inabilità totale, perdita involontaria del posto di lavoro, prevedendo l’intervento attivo della compagnia attraverso l’estinzione del debito residuo o attraverso il pagamento di alcune rate.

I nomi Domus Libero e Intesa SanPaolo appartengono ai rispettivi proprietari.